RIQUALIFICAZIONE

Marsala, primo passo per il "progetto Schola"

di

MARSALA. L’allarme lanciato nei mesi scorsi dal geologo e studioso Aldo Nocitra per l'isola dello Stagnone "La Schola", in completo stato di abbandono, non è rimasto inascoltato. E' infatti nato un "Progetto Schola" ad iniziativa del consigliere comunale di "Cambiamo Marsala" Daniele Nuccio. Un progetto che nasce dalla esigenza di riqualificare l'unica isola dello Stagnone di proprietà del Comune e che farebbe dell'Isola "un punto di attrazione turistica nel suo genere".

"Non si tratta di una "bella intenzione" - dice Daniele Nuccio - ma di un vero e proprio passo per avviare la riqualificazione dell'Isola e dell'intera laguna. Con questo obiettivo ho già proposto all'Amministrazione comunale e in particolare all'assessore alla Cultura Clara Ruggieri e al vice sindaco Agostino Licari di predisporre alcune linee di intervento al fine di realizzarne il recupero-salvataggio e destinarla a centro di attrazione turistica".

Per questo obiettivo c'è già una bozza di progetto da parte dell'ingegnere Pietro Titone. Ma il fatto più importante è che Nuccio, consapevole delle difficoltà economiche in cui si trova il Comune, ha già messo in campo due iniziative: l'avvio di una raccolta di fondi "dal basso" con l'apporto di Giovanni Gulino, del gruppo musicale "Marta sui tubi", che cura la realtà "Music Raiser" al fine di realizzare una piattaforma on line per canalizzare le donazioni da parte di quanti vorranno "adottare l'isola" e la seconda l'attuazione del decreto Franceschini con cui si determinano gravi fiscali per quanti investono in cultura.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X