CARABINIERI

Macari, varchi abusivi: confermato il sequestro

di
È quanto deciso dal giudice per le indagini preliminari riguardante l’area di 800 metri quadri dove sarebbero stati realizzati degli scivoli abusivi

SAN VITO LO CAPO. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trapani ha convalidato il sequestro dell’area di 800 metri quadri che la Guardia Costiera e la Polizia Municipale di San Vito Lo Capo hanno effettuato presso la baia di Santa Margherita a Macari, sulla costa tra San Vito e monte Cofano. L’area è stata posta sotto sequestro dagli agenti dell’Ufficio locale della Guardia Costiera dopo che è emerso il “caso” di uno sbancamento non autorizzato di tre tratti di costa.

Le indagini della Procura di Trapani sono condotte dagli stessi agenti della Guardia Costiera e dalla Polizia Municipale, ma parallelamente, è in atto un’indagine interna del Comune per chiarire alcuni punti. L’architetto Angela Gullo, dirigente del Settore lavori pubblici del Comune, ha già relazionato al sindaco Matteo Rizzo. Passaggi dettagliatissimi dove si evincerebbe già la responsabilità di un operaio dell’Esa (in servizio di supporto a personale del Comune) che con la pala meccanica dell’ente avrebbe fatto tutt’altri lavori rispetto a quelli per cui era incaricato (e cioè pulizia per prevenzione antincendio).

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X