VIGILI DEL FUOCO

Rogo in casa a Marsala, mamma e figlioletto in salvo

di
È accaduto in un appartamento delle palazzine popolari del quartiere di Amabilina. Si sarebbe trattato di un corto circuito al lampadario

MARSALA. In fiamme un appartamento nel quartiere popolare di Amabilina: dentro casa c’erano una giovane mamma e il suo bambino di tre anni, ma i vigili del fuoco hanno accertato che si è trattato di un incidente domestico e nessuno si è fatto male. È accaduto ieri mattina presto in un alloggio che si trova al terzo piano delle palazzine del lotto “cinque”. A chiamare i vigili del fuoco del distaccamento di corso Calatafimi è stata proprio la residente, una donna di 27 anni che ieri mattina era in casa con il suo figlioletto. Tuttavia la signora non è stata con le mani in mano ad attendere i soccorsi. Prima di tutto ha messo in salvo il suo bimbo e poi si è armata di secchi e bacinelle e ha impedito alle fiamme di propagarsi.

L’incendio ha riguardato la cucina dove sono finiti in cenere il divano, alcuni suppellettili, e il cesto dei giocattoli del bimbo. Il fumo ha poi completamente annerito le pareti e danneggiato gli sportelli. I vigili del fuoco sono intervenuti tempestivamente e si sono anche muniti del mezzo “autoscala” del comando di Trapani, per entrare, se fosse servito, anche dal balcone. Ma la prontezza di quella giovane mamma che ieri non si è affatto persa d’animo, ma ha preso il coraggio a due mani e ha imbracciato secchi e bacinelle per salvare effetti personali e soprattutto il suo piccolino, non ha reso necessario l’uso del mezzo speciale. Sarebbe bastato che la donna avesse indugiato un po’ di più a letto e l’epilogo avrebbe potuto essere ben peggiore.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X