LE INDAGINI

Tornano gli incendi a Trapani, bruciate le auto di una coppia di coniugi

di
Per i carabinieri non ci sono dubbi: «L’incendio delle macchine è di matrice dolosa»

TRAPANI. Il fuoco in città torna a far paura. Dopo un periodo di quiete, ma forse soltanto apparente. Le auto di due coniugi sono state date alle fiamme. E’ accaduto, la scorsa notte intorno alle tre, in via San Bernardino.

Nel mirino degli incendiari, una Mercedes e una Fiat Seicento divorate dalle fiamme. Di marito e moglie non sono state tese note le generalità.
L’uomo, però, è un volto già noto alle forze dell’ordine per le sue passate turbolenze. I due mezzi erano parcheggiati uno accanto all’altro all’altezza del numero civico 54. Nessun dubbio sulla matrice dolosa. Scattato l’allarme sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale informati con una telefonata alla sala operativa del comando di contrada Milo. Le fiamme, però, avevano già fatto scempio delle due auto, riducendole ad un ammasso di ferraglia. L’incendio tuttavia non ha eliminato le tracce di dolo. Protetti dal buio della notte, gli incendiari sono entrati in azione. Portata a compimento la loro strategia, messa in atto con la subdola strategia del fuoco, sono fuggiti, riuscendo a far perdere le proprie tracce.
Non si esclude che l’obiettivo dei responsabili del raid era soltanto una delle due auto. Le fiamme, però, che si sono propagate rapidamente, hanno aggredito anche l’altra vettura, creando momenti di tensione.
In via San Bernardino sono intervenuti i carabinieri della stazione di Borgo Annunziata, impegnati nei servizi di controllo del territorio disposti dal comando provinciale per prevenire e reprimere gli episodi di microcriminalità.
I militari dell’Arma hanno già avviato le indagini per far luce su una vicenda ancora tutta da decifrare. In questa direzione gli investigatori hanno già provveduto ad ascoltare i proprietari alla ricerca di qualche elemento che li possa mettere sulla pista giusta. Indagini a tutto campo per il momento, anche se l’ipotesi privilegiata sarebbe quella di una vendetta privata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X