VERSO IL RIMPASTO

Comune di Castelvetrano, «asse di ferro» fra Errante e Lo Sciuto

di
Fra i papabili nella nuova giunta si parla di Enzo Chiofalo e di Giovanna Errante Parrino

CASTELVETRANO. Nessuna dimissione del consigliere Lillo Giambalvo è arrivata sul tavolo del Presidente del Consiglio. Vincenzo Cafiso che conferma che: «alle voci, non sono seguiti i fatti».Intanto A Castelvetrano, le manovre politiche tornano ad entrare nel vivo con il preannunciato rimpasto che potrebbe presto diventare realtà. Il dato ormai certo è che l’asse di ferro Errante- Lo Sciuto è sempre più solido e non si vedono almeno per ora crepe all’orizzonte. Il sindaco Felice Errante, non rilascia dichiarazioni.

Sul piano del Consiglio Comunale rimane in stand-by la posizione di Leo Caraccioli, dopo le annunciate dimissioni del consigliere Lillo Giambalvo, mai avvenute. Tale atto avrebbe spalancato le porte di Palazzo Pignatelli a Caraccioli, primo dei non eletti nelle liste del Fli. Cominciano invece a tremare le poltrone dei «pompeiani» che forse potrebbero perdere un assessore, proprio in favore della corrente Lo Sciuto che da mesi attende la designazione e lì si fa il nome del fidato Enzo Chiofalo e di Giovanna Errante Parrino. Si parla anche di «fine mandato» per Paolo Calcara.Tra coloro che dovrebbe essere sostituiti si fanno i nomi di Nino Centonze, che dovrebbe lasciare per il primo dei non eletti in Città Nuovas Raffaele Parisi,dipendente Belice Ambiente e di Maria Rosa Castellano( Udc) che potrebbe far posto ad un sempre più scalpitante Girolamo Signorello e sarebbe un ritorno.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X