COSTA DI MACARI

San Vito Lo Capo, distrutta una parte della scogliera - Foto

di
La Procura avvia un’inchiesta contro ignoti per lo scempio commesso vicino alla spiaggia di Grotticelle di Bue Marino e scoperto dalla polizia municipale

SAN VITO LO CAPO. Distrutta una parte della scogliera a Macari, frazione di San Vito Lo Capo, un tratto che rientra nel demanio marittimo e sottoposto a vincoli ambientali. Nella notte tra martedì e ieri ignoti, con un piccolo escavatore, hanno irrimediabilmente danneggiato una parte della falesia, la costa rocciosa con pareti a picco, della spiaggia di Grotticelle di Bue Marino, nel territorio di Macari, uno dei luoghi più incontaminati e, per questo, tra le mete turistiche maggiormente ambite. È stato creato, in sostanza, un accesso al mare dalla spiaggia sovrastante fino alla battigia. Un danno incalcolabile per l’ambiente e per il quale la Procura della Repubblica di Trapani ha immediatamente avviato le indagini, provvedendo, al tempo stesso, al sequestro del piccolo escavatore con il quale è stata distrutta la falesia.

A scoprire i fatti accaduti nella notte sono stati gli agenti della polizia municipale di San Vito, i quali, transitando in una strada vicina, hanno notato un gruppo di persone che stava caricando l’escavatore sul carrello, in un tratto di litorale nel quale non possono accedere mezzi di questo tipo. Allora, insospettitisi, hanno deciso di andare a verificare da dove provenisse. Al loro arrivo, però, il mezzo sul quale era stato caricato l’escavatore, non era più presente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X