CONSIGLIO COMUNALE

Alcamo, contributi alle vittime delle estorsioni

di
L’assessore: «L’argomento è stato ritirato per una migliore elaborazione ed anche per evitare sovrapposizioni con altri provvedimenti»

ALCAMO. L'argomento, in consiglio comunale, è stato ritirato "per una migliore elaborazione - ha detto l'assessore all'economia Antonino Manno - ed anche per evitare sovrapposizioni con il regolamento IUC che già prevede la detassazione dei tributi locali per le vittime della mafia".

Si tratta infatti del regolamento, proposto dall'amministrazione comunale alcamese, per il riconoscimento di contributi economici in favore di vittime della criminalità a causa di danneggiamenti, usura ed estorsione. Erano presenti alla seduta 16 consiglieri comunali, 14 gli assenti. Nella proposta di delibera viene "dato atto che occorre escludere dal beneficio previsto dal presente Regolamento tutti coloro che hanno riportato condanne, o siano stati sottoposti a misura cautelare" e viene "considerato che a fronte di questa iniziativa occorre quantificare il beneficio da corrispondere e quantificare o un contributo a fondo perduto pari all'80% del danno subito o un contributo una tantum forfettario in misura non superiore a 3 mila euro".

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X