MOLO RONCIGLIO

Trapani, disperso il filippino che accoltellò il marinaio

di
Il mercantile dove è avvenuto il fatto è fermo al Porto. Le indagini curate dalla squadra mobile

Un accoltellato e un disperso. Si aggrava il bilancio della furibonda lite scoppiata a bordo del mercantile “Otterhound”, battente bandiera dell’Antigua. L’episodio di violenza – ancora tutto da decifrare - si è verificato mentre la nave, salpata da Civitavecchia e diretta a Malta, era al largo della costa trapanese. Il ferito è un marinaio di nazionalità filippina che è stato soccorso da una motovedetta della Guardia costiera del capoluogo e condotto all’ospedale Sant’Antonio Abate.

Le sue condizioni, tuttavia non destano preoccupazione. Guarirà in pochi giorni. L’allarme è scattato, venerdì mattina, quando alla sala operativa della Capitaneria è giunta una richiesta di soccorso. In mare è uscita una motovedetta che ha prelevato il ferito conducendolo fino al porto di Trapani. Qui il filippino è stato sistemato su un’ambulanza del 118 che lo ha trasportato al pronto soccorso. Dell’accoltellatore, anche lui filippino, invece, nessuna traccia. Disperso. Le ricerche in mare, eseguite dalla unità navali della Capitaneria di porto con l’ausilio dei carabinieri, non hanno dato alcun risultato. Dell’uomo nemmeno l’ombra. Del caso si occupano gli agenti della Squadra mobile che hanno già provveduto ad ascoltare il marinaio ricoverato in ospedale per ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto a bordo del mercantile che ora è ormeggiata al molo Ronciglio. Interrogati anche gli altri componenti l’equipaggio.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X