CALCIO

Il presidente Luigi Vinci lascia il Marsala 1912

di
La decisione di dimettersi è scaturita da motivi di salute: «Spero di potere rientrare al più presto»

MARSALA. Tre "perle" di Valerio Genesio, Davide Testa e Roberto Cortese ed il Marsala 1912, che per qualche tempo dovrà fare a meno per "motivi di salute" del suo presidentissimo Luigi Vinci, strapazza a domicilio in gara-due della semifinale di Coppa Italia l'ormai ex "bestia nera" Parmonval (già battuta all'andata per 1 a 0), conquistando, per il secondo anno consecutivo, la finalissima regionale che lo vedrà opposto a fine mese al Giarre, formazione che nell'altra sfida ha avuto la meglio sul Milazzo (2 a 0 all'andata, 2 a 2 nel ritorno, ndr).

Per gli azzurri di Rosario Pergolizzi, reduci dal buon pareggio in campionato in casa del Ribera ed attesi domenica all'Angotta (ore 15) dal derby col Mazara, è stato un pomeriggio di festa. I palermitani, travolti per 0 a 3, nulla hanno potuto, al "Lo Monaco" di Mondello, per arginare la manovra prorompente di Vincenzo Riccobono e compagni, protagonisti di una prova pressoché perfetta. "Abbiamo giocato un buon match -afferma Pergolizzi- dando un'ulteriore dimostrazione che la squadra è in gran salute e sta attraversando un ottimo stato di forma. Siamo contenti per la conquista della finale di Coppa, anche se l'andare avanti in questa manifestazione comporta ritmi di allenamento più intensi e un maggiore stress fisico e agonistico. Domenica, ad esempio, avremo il Mazara in casa: è un match di fondamentale importanza per il campionato, ma avremo appena due giorni di tempo per prepararci al meglio".

 

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X