NELLA GIORNATA DI IERI

Selinunte, chiuso il parco per il maltempo

di
Molti dipendenti infatti arrivano dalla Valle del Belice che in pratica per due giorni è rimasta isolata a causa delle nevicate

SELINUNTE. Chiuso per neve o "quasi",il Parco Archeologico di Selinunte ieri. I turisti restano dietro il cancelli, mentre gli albergatori chiedono spiegazioni al personale di tutela rimasto all'interno del sito archeologico regolarmente a lavorare . Anche una turista giapponese, ha stazionato per più di un ora dietro i cancelli sbarrato,cercando di capire il motivo poi ha esclamato in un italiano un po' stentato «perché no cartello chiuso». In effetto non c'era nessuna indicazione che spiegasse i motivi della mancata apertura o qualche impiegato o «volontario» disposto quanto meno a dare una giustificazione alle decine di comitive che erano arrivati a Marinella di Selinunte per visitare i templi.

Il Parco è rimasto regolarmente aperto fino alla vigilia di capodanno ed ha offerto immagini suggestive per i suoi templi imbiancati di neve. Gli stessi custodi avevano regolarmente svolto il loro lavoro fino alle venti , offrendo il puntuale servizio ai turisti sorpresi anche dalle immagini dei templi imbiancati, che sicuramente faranno storia. Il giorno di Capodanno invece nessun visitatore nella giornata molto soleggiata e purtroppo nessuna comunicazione ufficiale. Il direttore del Parco Archeologico Giovanni Leto Barone ,raggiunto telefonicamente spiega il mistero:«Premetto che sono sinceramente rammaricato per il disservizio che abbiamo causato ai nostri visitatori soprattutto stranieri.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X