NEL TRAPANESE

Tentano di rapinare un bancomat con un ordigno: momenti di paura a Marsala

Diverse persone si sono riversate in strada allarmate dal boato dell'esplosione. Pare, comunque, che i banditi non siano riusciti a portare via il denaro

MARSALA. Un rudimentale ordigno è stato fatto esplodere la notte scorsa a Marsala per scardinare l'erogatore Bancomat dell'agenzia di via Salemi della Banca Intesa San Paolo. L'esplosione, udita dai residenti della zona, ha mandato in frantumi porte e vetri, divelto la saracinesca dell'agenzia e distrutto il terminale di uno dei due Bancomat. Diverse persone si sono riversate in strada allarmate dal boato dell'esplosione. Sul posto sono intervenute le forze dell'ordine e vigili del fuoco. Pare, comunque, che i banditi non siano riusciti a portare via il denaro.

Presa di mira la zona del Trapanese in questo periodo. Di qualche settimana fa, infatti, la notizia dell'aumento del fenomeno della microcriminalità a Mazara Del Vallo. Giornalmente qui vengono segnalati furti in ogni dove, dalle abitazioni alle attività commerciali, dalle case abbandonate ai villini abitati, dai terreni coltivati alle case diroccate. I borseggi e gli scippi non si contano più, in qualsiasi ora del giorno. Ormai, oltre ai classici gioielli e soldi, si ruba di tutto: rame, ferro, plastica, ceramica, generi alimentari, etc. L'ultima "moda" è rubare anche pomelli e battenti di ferro, ottone o altro materiale, dai portoni delle abitazioni. I cittadini sono preoccupati e ritengono che la pur lodevole attività delle forze dell'ordine non basta a ridimensionare il problema, anche a causa delle norme in vigore che fanno si che gli arrestati, seppur condannati, vengano, quasi sempre, immediatamente rilasciati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook