Trapani, inizia la «Stagione Aurea» dell’Ente: si apre con il Nabucco

TRAPANI. Sarà il Nabucco ad alzare il sipario sulla programmazione estiva dell'Ente Luglio Musicale Trapanese, il 12 luglio al Teatro Giuseppe Di Stefano di Villa Margherita. "Una Stagione aurea" è il titolo del cartellone del Teatro di Tradizione, caratterizzato quest'anno dal binomio tradizione-innovazione: del conte Agostino Pepoli infatti, nell'omonimo Museo il 26 e il 27 luglio, sarà rappresentato il melodramma in due atti "Mercedes", andato in scena al teatro Garibaldi di Trapani il 23 marzo 1907, mentre come novità compaiono a fianco della lirica, concerti e prosa. "Con grandi difficoltà economiche -afferma il consigliere delegato dell'Ente Luglio Musicale Trapanese, Gino Bosco- siamo al via, che temevamo di non poter dare. La lirica impegna molto e il contributo ministeriale non è ancora arrivato, complessivamente i fondi di dotazione sono, 430 euro comunali e 270 euro provinciali, ma ad oggi, ne sono pervenuti solo la metà. Abbiamo innovato con l'aggiunta di concerti e prosa, per allinearci alle città turistiche e d'arte e allargare l'utenza, ed è stata una scelta audace rappresentare "Mercedes" di Pepoli. Questa realizzazione è in collaborazione con la Fondazione del Teatro comunale di Bologna, città con la quale si è creato un progetto di lavoro che proseguirà. Volevamo toccare sedi teatrali in provincia, ma non è stato possibile, saremo di scena al Museo Pepoli e con il "Proleter" alla Riserva Naturale delle Saline". "Con notevoli problemi nell'elargire la dotazione-afferma il sindaco Damiano, presidente dell'Ente- abbiamo cercato di soddisfare il pubblico e omaggiare anche la tradizione trapanese con "Mercedes". "Grandi nomi sul palco -le parole del consulente lirico, Maestro Pietro Ballo- per citarne qualcuno, Carmelo Corrado Caruso, Giuseppe Veneziano, Chiara Taigi, che hanno accettato di esser qui, per un terzo dei loro abituali compensi. Ricordo anche tra i tanti professionisti, la scenografa Maria Luisa Curatolo, i registi Antonio Carlo De Lucia e Gianni Marras e il soprano ericino Simona Guaiana, protagonista di Mercedes. Per la riuscita impiegherò tutta la mia esperienza e curerò la regia de "La Boheme", che ho interpretato più di duecentottanta volte".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook