Vertice a Trapani: sì alla tassa di soggiorno

C’è l’accordo dei sindaci dei 24 Comuni per introdurre la tassa di soggiorno nei loro territori, ma resta il nodo delle quote della Provincia
Trapani, Archivio

TRAPANI. I Comuni corrono al capezzale dell'aeroporto di Birgi e si impegnano ad introdurre la tassa di soggiorno. Resta aperto, però, il problema legato al 49% delle azioni dell'Airgest al momento detenute dalla Provincia e che, adesso, dovranno essere ricollocate dopo che le Province sono state sciolte. Su questo fronte, però, i sindaci sono parsi ancora divisi. E' quanto è scaturito dal vertice tenutosi ieri nell'ormai ex sala consiliare e voluto dal commissario straordinario della Provincia Darco Pellos e da Pino Pace, presidente della Camera di Commercio, i due enti che, insieme, detengono il 51% delle azioni dell'Airgest. All'incontro erano stati invitati tutti i sindaci dei 24 Comuni oltre ai deputati regionali.

UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI TRAPANI DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X