Calciatore del Ligny Trapani gioca una partita mentre è ai domiciliari, arrestato

Protagonista della vicenda è Leonardo Scalera, 40 anni. Era autorizzato a giocare solo gare di campionato

TRAPANI. Gioca una partita di calcio di beneficenza mentre si trova agli arresti domiciliari, e viene arrestato dai carabinieri. Protagonista della vicenda è Leonardo Scalera, 40 anni, originario di Crotone, attaccante del «Ligny Trapani», formazione neo promossa in seconda categoria. Il calciatore, che stava scontando una pena ai domiciliari (dopo che è stato condannato per resistenza a pubblico ufficiale), era autorizzato a giocare le gare di campionato, ma non questa amichevole con il Trapani (promosso in B), il cui incasso è stato devoluto alla parrocchia San Francesco di Assisi, alla Caritas diocesana ed ai bambini del Madagascar.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook