Alcamo, evasione fiscale: sequestro di 2,5 milioni a due imprenditori

I provvedimenti sono scattati nei confronti del rappresentate legale di una società che non ha presentato le dichiarazioni dei redditi per l'anno 2008, evadendo circa 480 mila euro
Trapani, Archivio

TRAPANI. Ammonta a 2,5 milioni di euro il valore dei beni sequestrati dai finanzieri del comando provinciale di Trapani nei confronti di due imprenditori. I provvedimenti sono scattati nei confronti del rappresentate legale di una società di Alcamo che non ha presentato le dichiarazioni dei redditi per l'anno 2008, evadendo circa 480 mila euro, e per una cooperativa guidata da un imprenditore
trapanese.

La coop venne dapprima posta in liquidazione e poi fu nominato un marocchino nullatenente che trasferì la sede da aderno Dugnano (MI) a Trapani, occultandone tutti i documenti fiscali. In questo caso ammonta a 2 milioni ed 80 mila euro il valore dei beni sequestrati.


GLI IMPRENDITORI COINVOLTI. Gli imprenditori che hanno subito il sequestro sono Francesco Curatolo, 53 anni di Trapani, titolare di una cooperativa e gestore di un agriturismo e Giuseppe Maltese, 59 anni di Alcamo, legale rappresentante dell'impresa edile Edil.Tek.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X