Prete ucciso, il medico legale: "Colpito mentre dormiva"

«Non ci sono segni di reazione» ha detto il professor Paolo Procaccianti, riferendosi all'assassinio di don Michele Di Stefano
Trapani, Archivio

TRAPANI. Il parroco di Ummari, padre Michele Di Stefano, 79 anni, trovato cadavere martedì scorso nella canonica, sarebbe stato assassinato mentre dormiva: «Non ci sono segni di reazione» ha detto il professor Paolo Procaccianti, direttore dell'Istituto di medicina legale del policlinico di Palermo, che ieri sera ha concluso l'esame autoptico sulla salma.  Dall'autopsia è emerso che è stato colpito «alcune volte», con un «corpo contundente» nella zona cranio-encefalica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook