Mafia, Dia sequestra i bene del boss Messina Denaro

Secondo quanto si è appreso il sequestro della Dia, per un valore complessivo di di diverse centinaia di migliaia di euro, riguarda beni intestati formalmente alla sorella, Anna Patrizia
Trapani, Archivio

TRAPANI. Gli uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Palermo e Trapani sono impegnati, in territorio di Castelvetrano, nel sequestro di beni riconducibili al capomafia latitante Matteo Messina Denaro. Secondo quanto si è appreso il sequestro della Dia, per un valore complessivo di di diverse centinaia di migliaia di euro, riguarda beni intestati formalmente alla sorella del boss latitante Matteo Messina Denaro, Anna Patrizia, e al marito della donna, Vincenzo Panicola, detenuto per mafia.

Il sequestro ordinato dal tribunale di Trapani riguarda le aziende e i capitali sociali di
alcune ditte, del territorio di Castelvetrano, Vieffegi service, Vieffegi impianti srl, So.ro.pa. costruzioni arl, ec il  compendio aziendale della ditta individuale Anna Patrizia Messina Denaro che si occupa di attività di colture olivicole, un fabbricato, autovetture, rapporti bancari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X