"Corsi non fatti": in 148 fanno causa all’Asp

I lavoratori hanno presentato ricorso. Chiedono la condanna al pagamento di una somma complessiva di circa sette milioni di euro

TRAPANI. Si rivolgono al tribunale ben 148 dipendenti dell'Azienda sanitaria provinciale della quale chiedono la condanna al pagamento di una somma complessiva non indifferente di diversi milioni di euro, approssimativamente all'incirca 7 milioni. Questi i fatti con un ricorso presentato all'Asp 148 lavoratori,quasi tutti operanti nei settori della Prevenzione, hanno presentato un ricorso per chiedere il pagamento di alcune spettanze sin dall'anno 2004 per buona parte di loro,spettanze ammontanti a circa 50 mila euro pro capite.

In pratica hanno chiesto all'amministrazione di riconvertire un terzo del 70 per cento degli introiti realizzati ogni anno dall'Asp nell'aggiornamento professionale e nei corsi di formazione dei dipendenti in questione. I 148 lavoratori chiedono quindi in base al ricorso presentato,tra l'altro, la condanna dell'Amministrazione sanitaria intanto all'organizzazione dei relativi corsi di aggiornamento.Ma i soggetti interessati chiedono inoltre, il pagamento dei danni subìti da ciascuno per non aver potuto usufruire dei corsi di aggiornamento e della formazione professionale. I danni subìti, comprese le spese e la rivalutazione delle somme sin dal 2004, ammonterebbero per ciascuno dei 148 a circa 50 mila euro.

L'amministrazione sanitaria provinciale, dal canto suo,dopo aver consultato il suo ufficio legale ha deliberato di non accogliere la richiesta dei 148 lavoratori, ed ha quindi deciso di opporsi al ricorso presentato dai dipendenti interessati. L'Azienda, ha deliberato di affidare l'incarico per l'opposizione al ricorso all'avvocato Salvatore Parisi. La prima udienza è stata fissata dal tribunale per mercoledì 30 gennaio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X