Valderice, rifiuti porta a porta pure a Bonagia e Sant’Andrea

Accordo raggiunto tra l’amministrazione, l’Ato Terra dei Fenici e l’Aimeri Ambiente
Trapani, Archivio

VALDERICE. Niente più cassonetti dei rifiuti a Bonagia e a Sant’Andrea. La prossima settimana nelle due frazioni valdericine sarà potenziato il servizio di raccolta porta a porta. L'amministrazione comunale di Valderice ha raggiunto un accordo con l’Ato “Terra dei Fenici” e con l’Aimeri”. Dal 14 gennaio il porta a porta, che in questi mesi ha riguardato l’umido, la carta, il vetro e la plastica, sarà esteso anche alla indifferenziata. Praticamente lunedì dalle strade di Bonagia e Sant’Andrea saranno tolti tutti i cassonetti dell’immondizia utilizzati finora. Con questo sistema l’esecutivo guidato dal sindaco Camillo Iovino conta di aumentare le percentuali di raccolta differenziata che, al momento, nel Comune di Valderice si aggira attorno al 40 per cento. I cittadini dovranno far trovare agli operatori i sacchetti di rifiuti indifferenziati nelle giornate di martedì, giovedì e sabato dalle ore 12 alle ore 14. Gli orari di raccolta delle altre tipologie di rifiuti, ovvero umido, carta, vetro e plastica, resteranno invece gli stessi. «Abbiamo dovuto osservare — ha spiegato il sindaco Camillo Iovino — che ancora molti cittadini provenienti da zone limitrofe “sfruttano” i cassonetti stradali evitando di differenziare e utilizzare il porta a porta. Ci hanno insospettito infatti i volumi di raccolta complessiva di tali zone, risultato sotto la media, e il conseguente aumento in zona Bonagia Sant'Andrea». Per il sindaco Camillo Iovino «si tratta di un ottimo risultato — ha rimarcato — che consente di completare il contratto a suo tempo firmato dalla precedente amministrazione che nelle frazioni, inspiegabilmente, non prevedeva il servizio porta a porta. Su nostra iniziativa — ha concluso il primo cittadino —, rimanendo invariati i costi per i cittadini, avevamo esteso la raccolta porta a porta a tutto il Comune per le frazioni di rifiuti recuperabili, oggi per il lato Nord siamo riusciti a completare il ciclo aggiungendovi i rifiuti indifferenziati». Il porta a porta presto sarà esteso anche al versante Sud. «Ormai – ha annunciato Giuseppe Cardella, neo assessore all'Ambiente - rimane da estendere il servizio al territorio versante Sud con le frazioni di Chiesanuova, Crocci, Casalbianco, Lentina. Spero che nei prossimi mesi anche in queste frazioni possa essere attivato il servizio. Sia l’Ato che l’Aimeri si sono dimostrati disponibili andando oltre gli impegni di un contratto datato 2005 e carente sotto molti aspetti». Con l’eliminazione dei cassonetti e l’entrata a regime del porta a porta scatteranno anche i controlli da parte di Aimeri e del Comune: chi non si atterrà alle nuove regole andrà incontro a pesanti sanzioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X