Liceo classico, lavori in vista del trasferimento

Intervento affidato alla Megaservice. L'ex Collegio dei Gesuiti potrebbe riaprire le porte agli studenti già il prossimo anno
Trapani, Archivio

TRAPANI. Concreto passo avanti perché il prossimo anno scolastico gli studenti del Liceo classico «Leonardo Ximenes» possano tornare a svolgere le lezioni nella storica sede, ex Collegio dei Gesuiti, di corso Vittorio Emanuele. Sarà la Megaservice, società di multiservizi di proprietà della Provincia (l’immobile è di proprietà del Comune, ma la gestione è di pertinenza della Provincia nell’ambito della normativa che le ha trasferito la competenza sugli Istituti scolastici di secondo grado) ad effettuare, infatti, i lavori necessari a ripristinare le condizioni di vivibilità per il riutilizzo ad uso scolastico di una parte del complesso monumentale. Si tratta dell’ala che si affaccia sulla via Roma e che comprende 14 aule. Il responsabile del Servizio Edilizia scolastica della Provincia, Antonino Gandolfo, ha presentato una perizia dell'importo complessivo di 67.500 euro Iva compresa di cui 52.924,34 per lavori a base d'asta, comprensivi di oneri per la sicurezza ammontanti ad 1.100 euro. I lavori saranno effettuati dalla Megaservice per l'importo complessivo di 40.422,99 euro al netto del ribasso del 22% oltre gli oneri per la sicurezza. Il Liceo classico, da quest’anno «fuso» con l’Artistico (è «nato», così, l’«Istituto di istruzione superiore Michelangelo Buonarroti - Leonardo Ximenes») per ragioni legate alla nuova normativa sul numero degli studenti iscritti, risale ai primi decenni del 1600 e venne intitolato al gesuita e scienziato toscano Leonardo Ximenes, vissuto nel 1700 e che ne era stato allievo, con Regio Decreto del 1865.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X