Linea per il centro accoglienza, la proposta: bus per soli immigrati

Ci stanno pensando a Trapani, dopo che il Comune avrebbe ricevuto lamentele da parte di alcuni cittadini. L'iniziativa è del presidente della sesta commissione consiliare del Comune, Andrea Vassallo, socialista
Trapani, Archivio

TRAPANI. Bus per soli uomini di colore. Ci stanno pensando a Trapani, dopo che il comune avrebbe ricevuto lamentele da parte di alcuni cittadini. L'iniziativa è del presidente della sesta commissione consiliare del Comune, Andrea Vassallo, socialista.

In una nota Vassallo scrive che "la commissione problematiche territorio urbano, da me presieduta ha incontrato nei giorni scorsi il presidente dell'Atm", l'azienda per il trasporto pubblico locale. Nell'occasione, "particolare risalto é stata data alla linea che svolge il servizio di trasporto per Salinagrande che, com'é noto, raccoglie il flusso degli immigrati che si reca verso il centro di accoglienza".

"A tal proposito - scrive il consigliere comunale - sono state rappresentate le numerose lamentele degli abituali viaggiatori indigeni della tratta i quali riferiscono di comportamenti poco civili adottati dagli immigrati che spesso creano e alimentano all'interno del bus un clima di tensione tale da lasciar presagire, prima o poi, il verificarsi di episodi spiacevoli". Quindi "opportuno sarebbe, a parere della Commissione, valutare l'ipotesi di istituire un servizio di trasporto esclusivamente dedicato a essi, da sottoporre a controllo da parte della polizia, al fine di scongiurare i pericoli di ordine pubblico che potrebbero malauguratamente ingenerarsi".


LA CGIL: NO A DISCRIMINAZIONI. La segretaria generale della Cgil di Trapani Mimma Argurio, insieme al gruppo dirigente del sindacato, esprime profonda indignazione per l'idea lanciata dal presidente della sesta Commissione consiliare del Comune, Andrea Vassallo, di istituire un autobus riservato solo al trasporto degli immigrati ospiti del Cara, il Centro di accoglienza per richiedenti asilo, della frazione di Salinagrande.             
"Piuttosto che pensare di creare separatismo - ha detto Argurio - sarebbe opportuno, da parte del consigliere Vassallo, riflettere sulla condizione dei migranti, attuare politiche di integrazione e battersi insieme ai sindacati contro datori di lavoro senza scrupoli che sfruttano nei campi gli immigrati facendoli lavorare per l'intera giornata con stipendi molto ridotti, senza tutele e sicurezza".
Vassallo, che presiede la Commissione territorio urbano, nel corso di un incontro con il presidente dell'azienda per il trasporto pubblico locale, riferendosi alla linea che svolge il servizio di trasporto per Salinagrande, frequentata dagli immigrati ospiti del Cara, si era fatto portavoce delle "numerose lamentele degli abituali viaggiatori 'indigeni' della tratta i quali riferiscono di comportamenti poco civili adottati dagli immigrati". Il consigliere aveva pertanto avanzato l'ipotesi di istituire un servizio di trasporto "esclusivamente dedicato agli immigrati, da sottoporre a controllo da parte della polizia, al fine di scongiurare i pericoli di ordine pubblico che potrebbero malauguratamente ingenerarsi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X