Il centro storico diventa più sicuro: ecco il nuovo sistema di telecamere

Incontro fra il sindaco ed il prefetto per discutere della sicurezza. L’impianto garantirà maggiore sicurezza

MAZARA DEL VALLO. «Sono soddisfatto dell'incontro in prefettura e sono certo che il livello di sicurezza nella nostra città sarà più elevato».
Lo ha dichiarato il sindaco Nicola Cristaldi, subito dopo la riunione del comitato provinciale per la sicurezza presieduto dal prefetto Marilisa Magno su richiesta dello stesso Cristaldi al fine di esaminare le condizioni di sicurezza della città, con particolare riguardo alla zona di Mazara 2 ed ad alcune aree del centro storico dove spesso avvengono azioni malavitose.
«Le forze dell'ordine nella nostra città - ha detto il sindaco - fanno un grande lavoro nel nostro territorio, ma ci sono aree scoperte nelle quali bisogna intensificare controlli e repressioni». Il riferimento è ai numerosi casi di scippi e di furti in abitazioni che hanno subito un aumento in questi ultimi mesi.
«Non c'è dubbio - prosegue Cristaldi - che gli atti di piccola criminalità sono diminuiti, ma quelli che ancora si compiono sono un brutto segnale per i residenti nella kasbah e per coloro che provenendo da altre zone d'Italia e d'Europa che hanno acquistato o preso in affitto casa in città. Spero che questa ulteriore riunione possa ancor più evidenziare il grande ruolo che le forze dell'ordine svolgono in città». Il sindaco poi si è soffermato sull'opera del comune che, dice «sta facendo la propria parte attraverso l'eliminazione di sacche di degrado urbano che avevano trasformato il centro storico in una specie di terra di nessuno. Sono sicuro che l'installazione di sistemi di videosorveglianza, già finanziati dal Ministero dell'Interno, potranno esser d'aiuto al lavoro non solo della Polizia, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ma anche alla stessa Polizia locale». E lo scorso 13 novembre si è svolta l'asta pubblica per la «fornitura, installazione e messa in funzione del sistema di videosorveglianza. L'importo a base d'asta è di 279 mila euro oltre Iva. Responsabile unico del procedimento è il geometra Pietro Giacalone.
Il Ministero degli Interni, con i fondi del Pon Sicurezza, ha finanziato il progetto, elaborato dall'Ufficio tecnico comunale a seguito di un protocollo d'intesa siglato dal sindaco Cristaldi con questura e comando provinciale dei carabinieri. Il progetto, in particolare, prevede l'installazione di 32 videocamere in punti strategici del territorio urbano, prevalentemente nel centro storico, ma anche in zone periferiche a maggiore rischio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X