Case non dichiarate al Catasto Pubblicato elenco su internet

L'Agenzia del Territorio prosegue la guerra alle "case fantasma" ed adesso è scattata la seconda fase. L'Agenzia, infatti, adesso ha provveduto alla pubblicazione, tramite l'affissione all'albo pretorio dei vari Comuni interessati
Trapani, Archivio

TRAPANI. L'Agenzia del Territorio prosegue la guerra alle "case fantasma" ed adesso è scattata la seconda fase. L'Agenzia, infatti, adesso ha provveduto alla pubblicazione, tramite l'affissione all'albo pretorio dei vari Comuni interessati, degli atti relativi alla seconda fase di attribuzione della rendita catastale presunta e, per quanto riguarda la provincia, i Comuni interessati sono diciotto. Nello specifico si tratta di: Castellammare del Golfo, Campobello di Mazara, Calatafimi, Buseto Palizzolo, Mazara del Vallo, San Vito Lo Capo, Castelvetrano, Pantelleria, Poggioreale, Santa Ninfa, Salaparuta, Custonaci, Favignana, Valderice, Partanna, Marsala, Trapani, Alcamo e Salemi. Questa volta, a differenza del passato, non è stato diramato l'elenco delle particelle di catasto dei terreni e le corrispondenti unità immobiliari urbane del catasto per l'edilizia urbana che sono oggetto di attribuzione della rendita presunta. In ogni caso, però, l'elenco è facilmente consultabile direttamente sul sito Internet dell'Agenzia del territorio, all'indirizzo http://www.agenziadelterrirorio.it.
Si tratta di un primo avviso e, per questo motivo, i destinatari avranno anche la possibilità di presentare un ricorso. Ma bisognerà rispettare determinate scadenze. Il ricorso, che dovrà essere presentato esclusivamente dinanzi alla Commissione Tributaria provinciale, per essere valido e venire analizzato, infatti, dovrà essere depositato entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione della nota dell'Agenzia del territorio sulla Gazzetta Ufficiale. La seconda scadenza, invece, riguarda l'attribuzione della rendita presunta. Entro 120 giorni, sempre a partire dalla pubblicazione della nota dell'Agenzia del Territorio sulla Gazzetta Ufficiale, i proprietari delle unità immobiliari alle quali è stata attribuita la rendita presunta, dovranno provvedere alla presentazione degli atti di aggiornamento catastale, secondo le modalità previste dalla normativa vigente. Si tratta di un atto "dovuto" in quanto la mancata presentazione di tutti i documenti per procedere all'aggiornamento entro i 120 giorni previsti, infatti, comporterà l'applicazione delle sanzioni amministrative.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X