Violenza sessuale, chiesta condanna per un parroco marsalese

MARSALA. Per tentata violenza sessuale, il pubblico ministero Anna Cecilia Sessa ha invocato la condanna a tre anni e due mesi di reclusione per un prete di 38 anni, don Vito Caradonna, ex parroco della chiesa di contrada San Leonardo ed ex cappellano del carcere di Marsala.      
I fatti contestati risalgono al febbraio 2005. Ad accusare il prete è un uomo di 35 anni che lo scorso 18 giugno, ascoltato dal Tribunale di Marsala, in videoconferenza dalla Germania, dove si è trasferito per motivi di lavoro, ha ribadito che don Vito Caradonna, sette anni fa, lo invitò in canonica per prendere un caffé e che mentre era "stordito" (l'uomo ha sempre avuto il sospetto che nel caffé sia stato messo del sonnifero) avrebbe tentato di abusarne sessualmente. "Ad un tratto - ha raccontato - don Vito mi ha aggredito". La presunta vittima, però, ha detto di essere riuscito a divincolarsi e a fuggire.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X