Le bollette sui rifiuti da annullare La Belice Ambiente: «Ricorsi validi»

I pagamenti sono quelli relativi agli anni 2005, 2006 e 2007, in cui le tariffe non furono decise dal consiglio comunale

MAZARA. Bollette annullate, che devono essere rimborsate e nuove bollette emesse. La Belice Ambiente S.p.A. in liquidazione, che gestisce l'Ato Tp2, nei prossimi giorni emetterà un avviso di pagamento per la riscossione della Tia (Tariffa di Igiene Ambientale) riferito agli anni 2007, 2008, 2009 le cui tariffe sono state determinate dal consiglio comunale. Nel frattempo la società ha provveduto ad annullare in autotutela gli avvisi di accertamento per gli anni 2005, 2006, 2007 e le cartelle esattoriali TIA 2007, le cui tariffe erano state fissate dalla Belice Ambiente. Centinaia i ricorsi presentati dagli utenti dinanzi la commissione tributaria provinciale o al giudice di pace, perché le tariffe sono state ritenute illegittime. La società Belice Ambiente, pertanto, in una nota scrive che è stata deliberata «l'immediata cessazione della materia del contendere negli eventuali ricorsi presentati dinanzi la Commissione Tributaria Provinciale o Giudice di Pace», che hanno dato ragione ai ricorrenti. Le motivazioni dei ricorsi, come si diceva, riguardano principalmente l'incompetenza della società d'ambito a determinare la TIA, atto che invece spetta ai consigli comunali. Belice Ambiente ha anche deciso che «per quanti hanno pagato, troveranno nella nuova bolletta, le somme rimborsate per compensazione. L'eventuale mancato recapito dell'avviso di pagamento, non costituisce diritto di esenzione, per cui, nel caso di mancata ricezione, occorre chiedere copia della bolletta alla società». Le modifiche all'avviso di pagamento devono essere richieste entro e non oltre 30 giorni dal ricevimento dell'avviso stesso, a mezzo raccomandata (indirizzata alla Belice Ambiente S.p.A. in liquidazione, sita nella zona Artigianale 91029 Santa Ninfa), o attraverso la postra elettronica certificata all’indirizzo beliceambiente@pec.it, o al fax 0924-1860438. Il dottor Vito Di Giovanni, responsabile del procedimento chiarisce che «Le tariffe 2007, 2008, 2009, sono state deliberate dai consigli comunali e la società sta predisponendo per quanto è possibile tutte le variazioni e modifiche alla banca dati. Ci si scusa anticipatamente per ogni eventuale errore o discordanza tra i nostri dati e quelli reali. Basta predisporre la semplice autocertificazione allegata alla bolletta per ottenere la modifica della stessa. L'autocertificazione può essere trasmessa a «brevi manu» ai nostri uffici relazioni con il pubblico, o mezzo raccomandata A/R, pec, fax, o al mio indirizzo mail digiovanni@beliceambiente.it». È' probabile che questa sia l'ultima o una delle ultime relazioni con il pubblico che ha l'Ato Belice Ambiente perché, come è noto, il prossimo 31 dicembre tutti gli Ato della Sicilia non avranno più alcun potere gestionale, che spetterà invece alla Srr, consorzi di comuni che dovranno gestire la raccolta dei rifiuti in provincia di Trapani. Le Srr saranno due: Trapani nord e Trapani sud. Trapani Sud è costituita da 12 comuni, sulla falsariga dell'Ato Tp2. Presidente della Srr Sud è stato eletto il sindaco di Mazara, Nicola Cristaldi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X