Lavavetri e accattoni, linea dura del Comune

Il giro di vite dei caschi bianchi ha portato ad una confisca amministrativa e all'elevazione di un verbale dell'importo di 50 euro, a carico di un romeno, Liviu Margelu
Trapani, Archivio

TRAPANI. Il Comune dichiara guerra ai lavavetri abusivi. La sezione Annona della polizia municipale, infatti, ha effettuato un controllo allo scorrimento veloce ed il giro di vite dei caschi bianchi ha portato ad una confisca amministrativa ed all'elevazione di un verbale dell'importo di 50 euro, a carico di Liviu Margelu, cittadino romeno residente nel centro storico.

La polizia municipale è intervenuta in quanto il cittadino romeno esercitava l'attività di lavavetri lungo lo scorrimento veloce, all'altezza dell'impianto semaforico, fornendo la prestazione agli automobilisti che si trovavano incolonnati, al fine di ricevere delle offerte in denaro.

Oltre al verbale di 50 euro, inoltre, gli agenti hanno anche provveduto a confiscare il materiale che l'uomo utilizzata per lavare i vetri e che, pertanto, adesso è custodito all'interno dei magazzini della sezione Annonaria e che non potrà essere devoluta ad associazioni benefiche o onlus, essendo "di infimo valore e di nessun pregio", così come recita l'ordinanza dirigenziale relativa al provvedimento. A.Tr.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X