Ossigeno per il «Luglio Musicale» Arrivano i 130 mila euro arretrati

Sono stati impegnati da Caterina Santoro, dirigente del quarto settore (Servizi alla Persona ed alla Pubblica Istruzione Ufficio Sport, Turismo, Cultura, Spettacoli)
Trapani, Archivio

TRAPANI. Il Comune chiude i "sospesi" con l'Ente Luglio Musicale, per quanto riguarda l'anno in corso. L'amministrazione, infatti, ha dato il via libera al pagamento dell'ultima tranche della dotazione finanziaria che ogni anno va a rimpinguare le casse del Luglio Musicale.

Si tratta di 130 mila euro che sono stati impegnati da Caterina Santoro, dirigente del quarto settore (Servizi alla Persona ed alla Pubblica Istruzione Ufficio Sport, Turismo, Cultura, Spettacoli). In totale il Comune ogni anno versa al Luglio Musicale la somma di 430 mila euro ed in precedenza, attraverso tre precise delibere, l'amministrazione aveva già concesso trecentomila euro (100 mila con ciascuna determina) all'Ente. Quest'ultimo pagamento è stato effettuato al fine di consentire al Luglio Musicale di far fronte agli impegni finanziari ordinari, come il pagamento degli stipendi ed il pagamento dei fornitori.

Le modalità di liquidazione della dotazione finanziaria sono stabilite dallo statuto associativo del Luglio Musicale, secondo il quale ciascun socio (il Comune e la Provincia), entro il mese di gennaio dell'anno di riferimento, deve provvedere al pagamento allo scopo di consentire al Luglio Musicale di fare fronte ai fondamentali oneri gestionali ordinari e di assumere gli impegni preliminari relativi alla stagione artistica. La residua quota del 50%, invece, deve essere corrisposta entro la fine del mese di luglio dello stesso anno. Quest'anno, pertanto, la liquidazione non ha seguito il regolare iter previsto originariamente. Ma soltanto in quanto, alla prima richiesta di acconto del 50% della dotazione del Luglio Musicale, avvenuta nel febbraio scorso, l'amministrazione non ha potuto concedere i 215 mila euro previsti in quanto "i vincoli legati al patto di stabilità degli Enti Locali e la continua riduzione dei trasferimenti statali e regionali - precisava il dirigente Calogero Calamia nel marzo scorso quando venne concesso il primo acconto di 100 mila euro - potrebbero comportare una rimodulazione della dotazione finanziaria all'Ente Luglio Musicale Trapanese in sede di definizione del bilancio di previsione". A.Tr.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X