Marsala, vigili contro i posteggiatori abusivi

Nelle zone limitrofe, posizionati dei cartelli appositi per informare gli automobilisti che gli stalli per la sosta sono gratuiti

MARSALA. Una vera «guerra fredda» per sconfiggere il fenomeno del pagamento illecito del posteggio. Venti vigili urbani «braccano» più di trenta parcheggiatori abusivi ed impediscono loro di lavorare nel piazzale antistante il cimitero e nelle vie limitrofe. Il comandante della polizia municipale, Vincenzo Menfi, già l'anno scorso, proprio in occasione dell'1 e 2 novembre, aveva annunciato la sua intenzione di fermare in maniera definitiva il fenomeno del posteggio abusivo e quest'anno ha mantenuto la promessa, in maniera «visibile», ossia posizionando presso tutte le aree «parcabili» appositi cartelli con una scritta inequivocabile: «Sosta gratuita. Nessun emolumento è dovuto a parcheggiatori e/o guardamacchine».

La scritta è accompagnata dal numero di telefono del comando della polizia municipale per invitare tutti i cittadini che si vedessero chiedere denaro in cambio di una «guardata» alla macchina a chiamare i vigili in qualsiasi momento. Tuttavia, sia ieri che il giorno di Ognissanti, se anche qualche cittadino avesse voluto «cedere» e pagare l'illecito pedaggio, non avrebbe potuto farlo perché gli «aspiranti» posteggiatori sono stati braccati dagli agenti della polizia municipale che li hanno letteralmente «marcati a uomo» per tutte e due le giornate di maggiore affluenza al cimitero marsalese. Per questo anche le vie d'accesso al piazzale Foscolo sono state tutte transennate per disciplinare il traffico in modo capillare. In particolare un «filtro» al transito veicolare è stato posto all'incrocio tra corso Calatafimi e via Sirtori, all'accesso di via Gambini, all'incrocio tra via Sirtori e via Alighieri ed all'accesso di via Itria.

Nonostante tutto, non è mancato il tentativo dell'«esercito» di posteggiatori abusivi che, puntuale, già prima delle 8 del mattino, si è presentato in tutte le vie utili per raggiungere il cimitero, perfino nella non vicinissima via Fazio, dove si trova la stazione ferroviaria. Per l'esattezza sono stati trenta i volti noti del posteggio marsalese a fare il proprio ingresso nei pressi del cimitero. Ma non è stato consentito loro di «lavorare», in quanto, per ogni posteggiatore c'era un agente messo lì a vigilare. Ma la presenza delle forze dell’ordine non ha scongiurato il tenativo dei parcheggiatori. Ecco perchè cinque abusivi sono stati multati. Non sono mancati momenti di tensione, specie quando sul posto è intervenuto anche il comandante Menfi. Ma per fortuna, gli abusivi si sono limitati a qualche imprecazione e non sono stati registrati episodi di violenza. Nei giorni scorsi gli abusivi si sono anche recati al Comune per lamentare la «crisi» lavorativa nella quale si trovano, specie negli ultimi mesi. «Quanto accaduto in questi due giorni - spiegano dal comando - deve far capire ai cittadini che non sono soli. I vigili urbani sono pronti ad intervenire ogni volta che viene chiesto loro del denaro non dovuto». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X