Blitz dei vigili urbani al cimitero, fiorai multati per i prezzi invisibili

Grande affluenza nel primo giorno di visite al camposanto. Tra i vialetti grande ordine e pulizia
Trapani, Archivio

TRAPANI. Viali affollati, ma tutto sommato puliti, anche in considerazione dell’elevato numero di visitatori. Si presentava così, ieri, il cimitero, preso d’assalto, come ogni primo novembre per l’Ognissanti, dai trapanesi.
E stessa cosa accadrà, presumibilmente, anche oggi per la commemorazione dei defunti.
La giornata di ieri, però, verrà ricordata soprattutto per il giro di vite della polizia municipale. La squadra Annona, infatti, ha passato a setaccio i venditori di fiori ed ha elevato diversi verbali, la maggior parte perché i venditori non avevano esposto il cartello dei prezzi.
Praticamente nessun commerciante aveva esposto il cartello e, così, bisognava affidarsi allo stesso venditore, senza avere la possibilità di scelta. Una «novità», rispetto agli anni passati, che non è piaciuta ai cittadini. Molte, infatti, sono state le lamentele. E ai vigili urbani non è rimasto altro che effettuare un controllo a tappeto.
Due, nella maggior parte dei casi, le contestazioni: la mancata esposizione dei cartelli con i prezzi dei fiori e l’occupazione, senza relativa autorizzazione, di parte della sede stradale. Solo dopo aver visto alcuni colleghi con le multe tra le mani, quindi, i venditori hanno deciso di esporre i cartelli con i prezzi.
Un servizio nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X