Rapina in autostrada a Marsala: quattro condanne

Per i giudici sono gli autori del «colpo» messo a segno, il 10 aprile 2009, sull'autostrada A29, nel tratto tra Campobello e Mazara del Vallo, ai danni di un furgone della Tnt

MARSALA.  Il Tribunale di Marsala  ha condannato quattro palermitani accusati di rapina e sequestro  di persona. Per i giudici sono gli autori del «colpo» messo a  segno, il 10 aprile 2009, sull'autostrada A29, nel tratto tra  Campobello e Mazara del Vallo, ai danni di un furgone della Tnt.  Sono stati condannati a 5 anni e 9 mesi di carcere Agostino  Giuffrè, di 47 anni, Giuseppe Orlando, di 38, e Simone  Chimento, di 45 anni, mentre 4 anni e 9 mesi sono stati inflitti  a David Maniscalco, di 33 anni. Con il volto travisato da  cappellini e occhiali scuri, quattro banditi, a cinque  chilometri da Mazara del Vallo, tagliarono la strada al furgone  della Tnt, che trasportava vestiario e materiale informatico da  consegnare a commercianti di Marsala, costringendo l'autista del  mezzo a fermarsi. Poi, sia l'autista che il suo collega furono  legati, imbavagliati e abbandonati dentro un casolare nelle  campagne di Campobello di Mazara. Ad individuare e arrestare i  presunti rapinatori fu, lo scorso anno, la Squadra mobile di  Palermo.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook