Minaccia comandante di un motopesca: arrestato a Mazara

MAZARA DEL VALLO. Un marittimo tunisino di 50 anni, M. A., è stato arrestato da militari della Capitaneria di porto di Mazara del Vallo, dopo che con un coltello ha minacciato di uccidere, se non lo avesse fatto sbarcare, il comandante del motopesca sul quale era imbarcato e dopo aver appiccato un incendio a bordo. Deve rispondere di minacce di morte e incendio a bordo in alto mare.    
L'uomo, imbarcato sul motopesca "Pietro Giacalone", dopo aver minacciato il comandante, Eugenio Giacalone, ha appiccato l'incendio, domato dagli altri componenti l'equipaggio, nella sua cabina, dove gli era stato imposto di rimanere. Il comandante del natante ha chiesto l'intervento della Capitaneria di porto, che ha operato con il coordinamento operativo della Direzione marittima di Palermo insieme a carabinieri e Guardia di finanza, le cui motovedette si sono alternate nella scorta del peschereccio finché non è arrivato a Mazara del Vallo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X