Sant'Antonio Abate, ricorso contro nomina primario

Uno dei medici partecipanti alla selezione C.G. infatti, ha presentato ricorso al Tar avverso la deliberazione del direttore generale dell’Asp Fabrizio De Nicola (provvedimento in pubblicazione all’albo pretorio dell’Ente)in quanto escluso,oltre che nei confronti di due suoi colleghi
Trapani, Archivio

TRAPANI. Finisce al Tribunale amministrativo regionale il provvedimento dell’Azienda sanitaria provinciale per l’affidamento di incarichi di direttore di struttura complessa per il reparto di urologia dell’ospedale «Sant’Antonio Abate» di Trapani, e per quello di direttore di urologia dell’ospedale «Borsellino» di Marsala. Uno dei medici partecipanti alla selezione C.G. infatti, ha presentato ricorso al Tar avverso la deliberazione del direttore generale dell’Asp Fabrizio De Nicola (provvedimento in pubblicazione all’albo pretorio dell’Ente)in quanto escluso,oltre che nei confronti di due suoi colleghi. Ma l’Azienda sanitaria è di diverso avviso e ritiene «che l’ufficio abbia operato correttamente», per cui ha deliberato di presentare opposizione al ricorso presentato dal sanitario in questione. L’amministrazione sanitaria,infatti, ha dato incarico all’avvocato Alberto Cutaia del foro di Agrigento di resistere in giudizio. Attualmente il reparto di urologia del Sant’Antonio Abate è diretto da Antonio Lombardo, quale facente funzioni, ed a Marsala da Antonio Angileri. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X