Incendi in Sicilia, controlli tra Alcamo e San Vito

Dopo gli incendi che hanno devastato parte del Monte Bonifato nel territorio di Alcamo (in fumo 70 ettari della Riserva naturale Bosco d'Alcamo e danni anche ad alcune abitazioni), la polizia scientifica alcamese, in collaborazione con il distaccamento di Castellammare del Golfo del Corpo forestale, effettua un sopralluogo, per mezzo di un elicottero, sulla montagna e su tutta la costa occidentale del Golfo di Castellammare: Scopello, Riserva naturale dello Zingaro, San Vito Lo Capo, Castellammare del Golfo. Guardando queste immagini, si notano anche le zone della Riserva dello Zingaro bruciate dall'incendio divampato tra il 5 e il 6 agosto, così come altre aree del Trapanese da San Vito a Erice dove allora i roghi avevano causato ingenti danni anche alle attività turistiche, nonché contrade del Castellammarese arse dal fuoco la scorsa settimana. Nel mese di luglio, le fiamme avevano distrutto gran parte della vegetazione del monte Inici e della zona di Segesta, con danni anche a coltivazioni e ad edifici privati. Presentazione e montaggio video a cura di Massimo Provenza.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X