Peschereccio mazarese sequestrato dagli egiziani

Sette uomini di equipaggio, di cui quattro italiani, fermati da una vedetta militare a 25 miglia dalla costa di Alessandria D'Egitto
Trapani, Archivio

MAZARA DEL VALLO. Ritornano i sequestri di pescherecci mazaresi. Nel tardo pomeriggio di ieri (ma la notizia è rimbalzata a Mazara soltanto nella tarda serata), il peschereccio «Artemide», 170 tonnellate di stazza lorda con sette uomini di equipaggio, di cui quattro italiani e tre tunisini, è stato fermato da una vedetta militare egiziana a 25 miglia dalla costa di Alessandria D'Egitto, dove è stato dirottato.
Secondo frammentarie informazioni raccolte in tarda serata, il peschereccio sarebbe stato fermato per un normale controllo, successivamente il comandante della motovedetta avrebbe deciso di sequestrarlo e, sotto scorta, dirottarlo verso il porto di Alessandria.
A bordo i sette uomini dell'equipaggio che, comunque, stanno bene.

Un servizio sul Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X