Castelvetrano, ente di formazione condannato a risarcimento

Il centro Efal dovrà dare alla Regione circa 55mila euro per omessa restituzione dell'economia di spesa relativa a fondi assegnati nel 2004

PALERMO. La sezione giurisdizionale d'appello della Corte dei conti ha condannato il centro di formazione Efal di Castelvetrano, in provincia di Trapani, a restituire alla Regione circa 55 mila euro. I giudici hanno confermato la sentenza di primo grado emessa nel novembre scorso. L'ente è stato ritenuto responsabile dell'omessa restituzione dell'economia di spesa che era stata accertata in sede di revisione del rendiconto prodotto dall'Efal, relativo all'utilizzazione dei fondi assegnati nel 2004 per l'organizzazione di un corso di formazione professionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook