Abuso d'ufficio, assolto l'ex sindaco di Castelvetrano

A Gianni Pompeo veniva contestato l'affidamento all'emittente "Onda Blu srl" delle riprese delle sedute del consiglio comunale senza l'attestazione del dirigente responsabile
Trapani, Archivio

CASTELVETRANO. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Marsala, Annalisa Amato, ha emesso la sentenza di non luogo a procedere nei confronti di Gianni Pompeo, ex sindaco di Castelvetrano per dieci anni, accusato del reato di abuso d'ufficio.
All'ex sindaco veniva contestato il fatto che avrebbe affidato fiduciariamente alla locale emittente "Onda Blu srl", le riprese delle sedute del consiglio comunale e l'acquisto di spazi autogestiti in tv, senza l'attestazione del dirigente responsabile prevista dal regolamento comunale. A richiedere il non luogo a procedere è stato lo stesso pubblico ministero in udienza.
"La sentenza di oggi evidenzia l'alto valore della giustizia - ha detto l'avvocato di Pompeo, Giovanni Messina - nonostante vi fossero da tempo tutte le condizioni per l'archiviazione del procedimento a carico del mio assistito, perché risultava evidente la sua completa estraneità ai fatti contestati, abbiamo aspettato con fiducia la decisione del giudice".
Gianni Pompeo, candidato alle prossime regionali nella lista dell'Udc, appresi i contenuti della sentenza ha dichiarato: "Ho atteso la decisione del giudice in silenzio e nella piena fiducia che ho nei confronti della magistratura e questa sentenza oggi è la testimonianza che conferma di avere agito nella correttezza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X